Briciole di Emozioni e di Web…Fasix

…volevo cambiare il Mondo, ma il Mondo ha cambiato me.

Web

with 11 comments

Leggevo il post dell’amica Sabby, Personalità mutanti e come ho detto a lei

avevo già intenzione di chiedermi e chiedere ai naviganti quale fosse

la vera natura di questo desiderio di rendere pubblica la propria Vita,

la propria identità in certi casi e le proprie Emozioni in rete.

Potrei già dire o analizzare il motivo per il quale io stesso
mi ritrovo a scrivere su un Blog. E probabilmente mi darei
già una risposta. Ma l’idea era di mettere una pulce per
stimolare osservazioni, risposte, chiacchere dei viandanti
che visitano il mio Blog.
E’ sicuramente un fattore di complice segretezza
virtuale in taluni casi. Il fatto di non esporsi
fattivamente o in modo esplicito, per alcuni può
essere stimolo a comportarsi o fare
in chat o nei blog quello che non farebbero
se riconoscibili personalmente nella vita reale.
In altri casi invece, come nel caso di Facebook,
ove per la maggior parte non si parla di anonimato
o personalità velata, credo ci sia un misto di
ostentazione del proprio Io con un pò di sano
egoismo nel sentirsi apprezzati da amici
che condividono o meno interessi
o facezie. A volte può farci sentire parte
intregrante di una società e di un sistema,
che se esclusi ci sentiremmo menomati
di funzioni che ormai riteniamo vitali.
Alla fine come nella realtà, credo
che anche qui si trovino personalità
sincere, vere, velate, virtuali, reali, mutanti,
giocose, tristi…e di tanti altri modi di essere.
L’importante dovrebbe essere, che la rete non
diventi una fuga dalla realtà,
ma integrazione del prorio modo di essere,
senza cambiare il nostro atteggiamento
nei confornti della vita e di noi stessi.
Se uno è sincero nella realtà, così dovrebbe esserlo
nel web, senza mutare la propria personalità
ad uso e consumo del web.
Sentirsi un’ unicità che fà parte di un insieme.
Ciao Fa..

 

Annunci

Written by Fasix

20 settembre 2011 a 12:33

11 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. la mia scrittura è ciò che lascia sfogo a ciò che ho dentro ad emozioni che potrebbero essere troppo per una persona sola che le volesse trattenere, e così facendo dimostro la mia devozione…la urlo a tutto il mondo non potendolo fare altrimenti…

    Buona giornata, Tua

    Mi piace

    Tua

    23 settembre 2011 at 09:24

  2. scrivere delle volte è una vera e propria terapia per se stessi!

    Mi piace

    tuttoilcontrariodime

    22 settembre 2011 at 19:12

    • Una terapia, un modo di sentirsi vivi e di farci apprezzare dagli altri, grazie sempre gentile, buona serata. Fa.

      Mi piace

      Fasix

      22 settembre 2011 at 22:05

  3. Un passaggio di piacere per lasciarti ad una lieta sera.
    Un abbraccio
    Gina

    Mi piace

    sonoqui

    22 settembre 2011 at 17:54

    • Che lo sia altrettanto per te Gina, ogni tuo passaggio è sempre gradito nella mia casa, la dolcezza riempie il cuore, Notte Fa.

      Mi piace

      Fasix

      22 settembre 2011 at 22:06

  4. Bella domanda..risponderò solo per quel che mi riguarda.
    Avere un blog è stato un fatto accidentale, nato da un errore tecnico..dovevo in realtà solo compartecipare al blog del mio amico Popof..ma siccome sono una zappa, non solo non sono riuscita a fare ciò che dovevo ma mi sono ritrovata un blog personale..volevo cancellarlo, lo sentivo una presenza ingombrante che mi avrebbe richiesto tempo..di cui sono sempre a caccia, a Roma si dice: vado sempre per uno. Ma Popof mi disse: lascialo lì, casomai ci ripensi…. e così fù. Io amo comunicare, lo faccio con chiunque, in fila alla posta, in sala d’attesa all’ospedale , davanti gli scaffali di un supermercato, sui mezzi pubblici, al cimitero, con la centralinista del call center ..etc., ogni occasione è un buon motivo per parlare. Parlare da ai pensieri e alle idee movimento e, allora perchè non farlo anche con una tastiera e con persone sconosciute al pari di quelle che occasionalmente e accidentalmente incontro? A dire il vero, poi molte persone virtuali sono diventati miei amici reali, cioè persone che incontro, con cui passo periodi di vacanze, con cui mi sento periodicamente al telefono, con i quali condivido l’allegria della tavola. E allora..io non mi sono camuffata perchè chi mi ha incontrata ha potuto far combaciare come un foglio di carta carbone i miei scritti e la mia persona. Ecco, non per fare la secchiona e la bacchettona, ma io penso che ci si camuffa o meno, in base all’uso che della comunicazione se ne vuol fare.
    Nell’era attuale intrecciare rapporti virtuali è quasi indispensabile, tutto o quasi viaggia nel web.Io, nonostante faccia parte della generazione che faceva a pugni con la tecnologia, adesso non solo non potrei più farne a meno, ma gliene sono grata, ho avuto modo di conoscere persone bellissime che senza il web non avrei incontrato mai, non avrei avuto la possibilità di veicolare mie idee, di conoscerne di nuove, di condividerle. E sarebbe stato un vero peccato, davvero.
    Un abbraccio 😉

    Mi piace

    semplice1

    21 settembre 2011 at 15:25

    • Ciao anche per me è stata una scelta non del tutto voluta. Il mio è un blog migrato da messenger, poi mi sono incasinato e l’ho lasciato per un pochetto. Ripreso mi sono ritrovato piacevolmente coinvolto nel dire ma anche nel leggere post di amici viandanti o solo fugaci apparizioni. Mi piace farlo graficamente, provo soddisfazione nel creare, anche se il template è fatto e da creare c’è davvero pochino, Però poi quando la scelta di alcuni argomenti o di foto fanno scaturire complimenti la cosa è sempre apprezzata. Non ho amici veri nel senso di incontrati realmente, però è anche vero che sono presente da poco. Ma non dispero non accada. Anch’io mi gratifico dell’essere parte di questo mondo virtuale che sempre più entra prepotentemente anche nel reale. Notte Fa.

      Mi piace

      Fasix

      22 settembre 2011 at 22:14

  5. La mente umana più che il cuore (che è solo un meraviglioso muscolo), dietro l’anonimato reagisce in
    modo imprevedibile anche solo per pochi attimi.Ognuno dentro questo luogo virtuale può assumere “comportamenti” a prescindere dal vero Io.
    Se non reca danno a nessuno, a me non importa.
    Ciascuno è libero di sentirsi , crearsi, o essere davvero persone vere.
    L’importante (lo ripeto) non ostentare una Ipocrisia e spacciarla per Vero.
    Di conseguenza il comportamento altrui sarà uguale .

    Un saluto affettuoso
    Gina

    Mi piace

    sonoqui

    21 settembre 2011 at 08:34

  6. Dolce serata Fa:)

    Mi piace

    Simona

    20 settembre 2011 at 20:46


...e tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: