Briciole di Emozioni e di Web…Fasix

…volevo cambiare il Mondo, ma il Mondo ha cambiato me.

…sono come sono…

with 9 comments

Leggevo il Post di safficamentelibera “Giustificazioni” e ho fatto delle Riflessioni

ponendomi delle domande. Spesso, anzi sempre Io mi metto nella situazione

di chiedermi se faccio bene a fare una cosa o se invece avrei dovuta farla

in modo diverso o meglio o non farla, ma sempre pensando al fatto

che il mio operato va ad intersicarsi con idee o operato altrui.

Penso sempre se quello che faccio può far bene o male a chi

mi sta vicino, o magari a chi viene in contatto con me o con

quello che faccio. Si, come dice safficamentelibera, penso

sempre a giustificare il mio operato. Non faccio mai o raramente

una cosa perchè piace a Me farla, sempre nel dovuto rispetto.

Evito di fare cose che feriscono o potrebbero ferire le

persone, siano esse a me vicine ma anche persone che distrattamente

possono essere venute a contato con me. Ho sempre paura di un

giudizio, mai libero di dire o fare una cosa senza pensare: “cosa diranno

poi di me? – cosa penseranno se sanno che ho fatto o detto questo?”

Ecco forse bisognerebbe davvero diventassi un pò meno

sensibile o forse solo un pò più egoisticamente tollerante

verso il mio operato e i miei pensieri.  Allora davvero dovrei dire

faccio, scrivo, leggo, opero per quello che sono…non devo giustificare

niente a nessuno. Se non offendo o ferisco in modo profondo gli

altri perchè non posso sentirmi libero di fare una cosa se questa

mi da soddisfazione e mi permette di vivere un pò più sereno?

Un saluto Fa.

 

Annunci

Written by Fasix

3 ottobre 2011 a 14:22

9 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. ….e tu cosa ne pensi? Penso che sbagliavo anch’io come ancora sbagli Tu. Poi ho capito che, da buona farfalla, dovevo davvero mettere le ali alla mia autostima. E provare a volare, tutti possiamo e dobbiamo farlo. Lessi il libro di Umberto Longoni “Istruzioni di sano egoismo”, lo trovi in Internet e c’è anche un mio commento di allora. Il libro scrive quello che potenzialmente tutti noi ben conosciamo. Tu sei una persona unica, non ce n’è un altro uguale a Te: fregatene se non incontrerai il giudizio positivo di tutti coloro che incontrerai sulla Tua strada, nel Tuo cammino. Sii sempre Te stesso, con pregi e difetti, ma unico. Alcuni percorreranno un pezzetto di strada con Te, alcuni lasceranno anche un segno indelebile, altri li perderai ma quando traccerai un bilancio personale potrai dire sempre a Te stesso: nel bene e nel male – senza ferire o offendere nessuno – sono stato “vero”, “sincero”. Questo dovrebbe bastarTi.

    Mi piace

    carla

    22 gennaio 2012 at 15:53

  2. Se vuoi la felicità degli altri, prova a essere prima Tu felice
    Non è semplice, ma la Vita non aspetta nessuno.
    Sereno giorno
    Gina

    Mi piace

    sonoqui

    4 ottobre 2011 at 08:49

  3. l’importante è seguire sempre se stessi e le proprie emozioni! E’ essenziale per il tuo benessere e il tuo equilibrio interiore… ma come dice Bunby, si dice bene e si razzola…

    Mi piace

    tuttoilcontrariodime

    3 ottobre 2011 at 21:34

  4. Per il timore di ferire mi son ferita. Sempre.
    Il risultato? Un lungo percorso dove tanta strada è ancora da percorrere.
    Ma ci sto lavorando.
    Auguri…

    DIS.

    Mi piace

    DISTRATTA

    3 ottobre 2011 at 19:00

    • Credo che sia una prerogativa di chi ha timore di ferire di rimanere ferito. Chi ha il pelo sullo stomaco e non guarda in faccia nessuno di solito è quello che soffre meno.
      Un cammino lungo e difficile. Di certo non cambierò del tutto la mia natura, ma strada facendo mi auguro di trovare un pò di ombra e anche di ristoro.
      Ciao grazie. Fa.

      Mi piace

      Fasix

      3 ottobre 2011 at 19:53

  5. E’ il primo istinto dell’essere umano, quando si affaccia alla vita, cercare amore a approvazione negli altri.
    E per ottenere amore soffoca la scintilla divina del proprio Sè creando maschere che provocano sofferenza .
    Nel tuo profondo tu sai come sei veramente ed il primo giudice sei tu, negli altri trovi i pregi che sono tuoi, e mostri le tue maschere che non approvi.
    E’ di scoprire che in te c’è solo luce a amore che ti fa paura.
    Ama quello che veramente sei, ciò che fai, le tue scelte, le tue emozioni, i tuoi valori.
    Se sei te stesso tutto il mondo ti sorride e ti ama. Il mondo, qui e ora, sei tu.
    Love
    L

    Mi piace

    laurin42

    3 ottobre 2011 at 17:03

    • Sono commosso ed emozionato per le belle e profonde parole che hai per me. Sicuramente sono molto esigente di me stesso e questo mi limita molto nel mio essere e nel mio operato, mi auguro davvero tu possa aver ragione e di poter sorridere con serenità al mondo, ciao un abbraccio Fa.

      Mi piace

      Fasix

      3 ottobre 2011 at 17:56

  6. …penso che se non cambi prospettiva finirai per ferire te stesso…
    Naturalmente, predico bene, ma…
    Un saluto,

    Mi piace

    Bumpy

    3 ottobre 2011 at 16:24

    • Sono già spesse volte ferito comunque sia il mio comportamento. Dovrò solo trovare un equilibrio in tutto quello che faccio e sono. Ciao Fa.

      Mi piace

      Fasix

      3 ottobre 2011 at 17:53


...e tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: