Briciole di Emozioni e di Web…Fasix

…volevo cambiare il Mondo, ma il Mondo ha cambiato me.

Posts Tagged ‘Male

Distanze

leave a comment »

Distanze….lontananze che a volte fanno male,

lontananze che a volte rendono più semplice il distacco,

lontananze che ci sembrano invalicabili per raggiungere un obbiettivo,

lontananze che ci aiutano a non odiare il nemico,

lontananze che ci fanno desiderare vicino l’amico

lontananze che abbiamo bisogno di colmare,

e farci sentire vicino chi vogliamo Amare.

 

Annunci

Written by Fasix

16 novembre 2017 at 15:45

Scorpione

with 2 comments

1-scorpionsuse

Un maestro zen vide uno scorpione annegare e decise di tirarlo fuori dall’acqua.
Quando lo fece, lo scorpione lo punse.
Per l’effetto del dolore, il padrone lasciò l’animale che di nuovo cadde nell’acqua in procinto di annegare.
Il maestro tentò di tirarlo fuori nuovamente e l’animale lo punse ancora.
Un giovane discepolo che era lì gli si avvicina e gli disse:
” mi scusi maestro, ma perché continuate??? Non capite che ogni volta che provate a tirarlo fuori dall’acqua vi punge? “
Il maestro rispose:
” la natura dello scorpione è di pungere e questo non cambierà la mia che è di aiutare.”
Allora, il maestro riflette e con l’aiuto di una foglia, tirò fuori lo scorpione dell’acqua e gli salvò la vita, poi rivolgendosi al suo giovane discepolo, continuò:
” non cambiare la tua natura se qualcuno ti fa male, prendi solo delle precauzioni. Perché, gli uomini sono quasi sempre ingrati del beneficio che gli stai facendo. Ma questo non è un motivo per smettere di fare del bene, di abbandonare l’amore che vive in te.
Gli uni perseguono la felicità, gli altri lo creano.
Preoccupati più della tua coscienza che della tua reputazione.
Perché la tua coscienza è quello che sei, e la tua reputazione è ciò che gli altri pensano di te…
Quando la vita ti presenta mille ragioni per piangere, mostrale che hai mille ragioni per sorridere.”

Written by Fasix

21 aprile 2016 at 14:08

Prima di …

with 7 comments

maxresdefault-1

È bella leggila.
William Shakespeare diceva: Mi sento sempre felice sai perché? Perché non aspetto niente da nessuno; aspettare sempre fa male. I problemi non sono eterni, hanno sempre una soluzione, l’unica cosa che non ha rimedio é la morte. Non permettere a nessuno di insultarti, umiliarti o abbassare la tua autostima . Le urla sono lo strumento dei codardi, di chi non ragiona.
Incontreremo sempre persone che ci considereranno colpevoli dei loro guai, e ognuno riceve ciò che merita. Bisogna essere forti e sollevarsi dalle cadute che ci pone la vita, per ricordarci che dopo il tunnel oscuro e pieno di solitudine, arrivano cose molto buone ” Non esiste male che non passi al bene”. Per questo godi la vita perché é molto corta, per questo amala, sii felice e sempre sorridi, vivi solo intensamente per te stessa e attraverso te stessa, ricorda:
Prima di discutere…Respira
Prima di parlare…Ascolta
Prima di criticare….Esaminati
Prima di scrivere…. Pensa
Prima di ferire…. Senti
Prima di arrenderti…. Tenta
Prima di morire….. VIVI!!
La relazione migliore non é quella con una persona perfetta, ma quella nella quale ciascun individuo impara a vivere, con i difetti dell’altro e ammirando le sue qualità.
Chi non da valore a ciò che ha, un giorno si lamenterà per averlo perso e chi fa del male un giorno riceverà ciò che si merita.
Se vuoi essere felice, rendi felice qualcuno, se desideri ricevere, dona un poco di te, circondati di brave persone e sii una di quelle.
Ricorda, a volte quando meno te lo aspetti ci sarà chi ti farà vivere belle esperienze!
Non rovinare mai il tuo presente per un passato che non ha futuro.
Una persona forte sa come mantenere in ordine la sua vita. Anche con le lacrime negli occhi, si aggiusta per dire con un sorriso, sto bene.

Written by Fasix

8 gennaio 2016 at 18:09

…sono come sono…

with 9 comments

Leggevo il Post di safficamentelibera “Giustificazioni” e ho fatto delle Riflessioni

ponendomi delle domande. Spesso, anzi sempre Io mi metto nella situazione

di chiedermi se faccio bene a fare una cosa o se invece avrei dovuta farla

in modo diverso o meglio o non farla, ma sempre pensando al fatto

che il mio operato va ad intersicarsi con idee o operato altrui.

Penso sempre se quello che faccio può far bene o male a chi

mi sta vicino, o magari a chi viene in contatto con me o con

quello che faccio. Si, come dice safficamentelibera, penso

sempre a giustificare il mio operato. Non faccio mai o raramente

una cosa perchè piace a Me farla, sempre nel dovuto rispetto.

Evito di fare cose che feriscono o potrebbero ferire le

persone, siano esse a me vicine ma anche persone che distrattamente

possono essere venute a contato con me. Ho sempre paura di un

giudizio, mai libero di dire o fare una cosa senza pensare: “cosa diranno

poi di me? – cosa penseranno se sanno che ho fatto o detto questo?”

Ecco forse bisognerebbe davvero diventassi un pò meno

sensibile o forse solo un pò più egoisticamente tollerante

verso il mio operato e i miei pensieri.  Allora davvero dovrei dire

faccio, scrivo, leggo, opero per quello che sono…non devo giustificare

niente a nessuno. Se non offendo o ferisco in modo profondo gli

altri perchè non posso sentirmi libero di fare una cosa se questa

mi da soddisfazione e mi permette di vivere un pò più sereno?

Un saluto Fa.

 

Written by Fasix

3 ottobre 2011 at 14:22

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: